valerie-elash-623381-unsplash

Make Up Sposa…scegli il più adatto a te!

Oggi vi parliamo di un argomento che sta a cuore a tutte le future spose…il make up!

Avete già scelto l’abito e gli accessori per il vostro grande giorno? Bene, ora non vi resta che abbinarvi una giusta acconciatura ed un make up impeccabile! Leggete qui di seguito e troverete qualche piccolo consiglio.

Essenzialmente le caratteristiche di cui tener conto, per essere sicure di scegliere il trucco più adatto al vostro viso, sono: il taglio, l’incarnato, il colore degli occhi e quello dei capelli.

Partiamo dal viso ovale, il più armonioso per proporzioni, a nostro avviso. Consigliamo di usare un fondotinta chiaro su tutto il viso, di scurire in minima quantità il mento e di valorizzare gli zigomi con un blush (per chi è degli anni ’80 “fard”).

Per il viso rotondo invece consigliamo di snellire e allungare il viso, creando ombre, tramite un fondotinta scuro, su tempie, zigomi e mascelle e illuminando fronte e mento tramite un fondotinta chiaro. Date un ultimo tocco di blush agli zigomi.

Il viso quadrato avendo tratti molto marcati può essere ingentilito con un gioco di colori contrastanti tra loro. Usate un fondotinta del colore del vostro incarnato e scurite gli zigomi e i lati della fronte con un tono più scuro. Partendo dall’alto, sfumate un blush scuro, fra zigomo e occhio arrivando fino a metà guancia e concludendo in questo punto con un illuminante.

Per il viso rettangolare, basta illuminare la parte centrale del viso, (occhi, zigomi e labbra), creando mentalmente un triangolo. Tutto il resto va scurito con un fondotinta scuro.

Il viso allungato va trattato in maniera totalmente opposta al viso rotondo, scurendo la fronte e la punta del mento e applicando il blush sulle guance in linea orizzontale anziché obliqua.

Il viso triangolare. Fondotinta e terra scuri sulla punta del mento e ai lati degli zigomi per “smussare” gli angoli e blush solo al centro delle guance.

Infine il viso a cuore. Scurite, con un fondotinta o una terra, tempie e mascella per donare equilibrio.

Dopo il taglio del viso, vediamo l’incarnato.

Esistono fondamentalmente due tipi di sottotono, il sottotono caldo o warm con pigmentazione tendente al giallo e il sottotono freddo o cool con pigmentazione tendente al rosa.

Se siete rosse naturali con lentiggini, bionde miele/dorato con occhi chiari, castane dorate, olivastre scure fate parte del sottotono caldo. I colori che vi stanno meglio sono quelli neutri come crema, beige, tortora, cipria e cammello; brillanti come rosso corallo, turchesegiallo canarino, arancio, verde smeraldo, viola orchidea; scuri come marsala, ruggine, verde foresta, caffè, ottanio, viola melanzana.
Per quanto riguarda il colore dei capelli, colpi di luce e riflessi ramati sono quelli più indicati e per i gioielli e gli accessori invece l’oro giallo o rosa vi faranno risplendere nel modo giusto!

Se i toni dei vostri capelli vanno dal biondo cenere al biondo nordico e dal castano cenere al nero con qualche traccia di blu fate parte del sottotono freddo. I colori che vi stanno meglio sono quelli neutri come bianco ottico, sabbia, grigio grafite chiaro, rosa e azzurro pastello; brillanti come rosso lampone, blu elettrico, fucsia, viola indaco, giallo limone, azzurro intenso; scuri come nero, blu navy, grigio antracite, testa di moro, verde pino, bordeaux.
Per quanto riguarda il colore dei capelli, colpi di luce biondo cenere e per i gioielli e gli accessori spazio all’argento, al platino e all’oro bianco!

 

Le spose per noi sono tutte bellissime, speciali ed uniche ma se avete letto questo articolo prima del grande giorno saremo lieti di sentirci in piccolissima parte artefici del vostro look!

 


robert-oh-191991-unsplash

Bouquet da Sposa: scegli quello più adatto a te!

Si sa, abito, acconciatura, trucco, accessori, tutto concorre a rendere la sposa perfetta ma, se dovessimo indicare l’accessorio per eccellenza, il bouquet è senza dubbio l’elemento imprescindibile, la cosidetta “ciliegina sulla torta”!

Come scegliere quest’elemento così importante in modo che completi il look in maniera armoniosa?

Siamo come sempre pronti a darvi qualche suggerimento…

Partite dall’abito e non sbaglierete.

Se il vostro vestito da sposa è minimal potete senza dubbio giocare con un bouquet importante, elaborato; se l’abito è molto lavorato o prevede il velo invece potete orientarvi su una composizione più sobria; se avete optato per un taglio a tubino o per un abito corto il classico bouquet compatto e rotondo è l’ideale; se il vostro preferito è l’abito in stile impero potrete sbizzarrirvi con una composizione voluminosa dai grandi fiori o dal lungo stelo; optate per un bouquet a cascata se il taglio del vostro abito è a sirena con lo strascico.
Se siete spose esigenti e originali potrete scegliere tra bouquet monofiore, bouquet a polso o a bracciale o anche bouquet a borsetta o a ventaglio. 

Se non riuscite a prendere una decisione in base al taglio del vostro abito potete ispirarvi al tema del matrimonio. Stile elegante, matrimonio in spiaggia, chabby chic, sofisticato, minimal o a tema, ogni stile ha il suo bouquet perfetto e il floral designer a cui vi rivolgerete senza dubbio saprà indirizzarvi con proposte attente e consone.

Altro fattore, che potrebbe aiutarvi nella scelta, potrebbe essere la stagionalità dei fiori o il loro significato.
E’ vero che ormai è possibile avere tutto in ogni momento dell’anno ma noi vi consigliamo di scegliere i fiori di stagione perché sono più facili da reperire, hanno un costo inferiore, una fragranza e un aspetto migliore e vista la loro freschezza anche una durata maggiore.

Se vi piace il significato dei fiori troverete senza dubbio la composizione più affine al vostro modo di essere o al sentimento che volete esprimere; ad esempio:

  • il giglio o la calla rappresentano la purezza,
  • la rosa indica devozione, passione, tenerezza (a seconda del colore scelto),
  • l’orchidea rappresenta la femminilità e l’amore eterno,
  • l’iris simboleggia la fede e la speranza,
  • il giacinto la fedeltà in amore,
  • la peonia simboleggia un matrimonio felice,
  • il tulipano è metafora di fertilità e prosperità,
  • il papavero esprime sentimenti nobili e serenità, 
  • il girasole indica gratitudine, ammirazione e attitudine alla vita,
  • la margherita è simbolo di semplicità, innocenza e condivisione di sentimenti,
  • il garofano rappresenta la dolcezza.

Potrete scegliere se utilizzare i singoli fiori o un insieme in base al significato che hanno.

Come ultimo suggerimento vi consigliamo di prenotare almeno qualche mese prima affinché abbiate il tempo di fugare qualsiasi dubbio e di essere certe della scelta fatta.

 

 

 

 


29132921_1985970728132352_9044942613025970004_n

SPOSinCENTRO terza edizione dal 15 al 18 marzo presso il Metropolis di Rende

Al via da oggi, e fino al 18 marzo 2018, alla terza edizione di “SPOSinCENTRO”

Il super atteso evento è dedicato al mondo del wedding: espositori, servizi per matrimoni, ristoranti, abiti da sogno, sfilate, tutto per la far sognare i futuri sposi e tutti i romantici!

Lo staff di www.matrimoniocalabria.net insieme alla wedding planner Erika Sabato di Master Dream Total Wedding sarà presente con il video blog “Erika Consiglia”.

Inoltre sarà ospite Giovanni Ciacci da Detto Fatto e Ballando con le stelle.

Di seguito la Kermesse degli espositori:

  • Giusy Catapano Atelier
  • Elegante Sposi Atelier
  • Paradiso della Sposa Atelier
  • Roberto Schiumerini Foto
  • Vincenzo Covelli Foto
  • Giuseppe Cavaliere Foto
  • Nomasvello Centro Estetico
  • L’Olimpo Sala Ricevimenti
  • Orchidea Blu Sala Ricevimenti
  • Enzo Sansone Pianoforti
  • EdilFimer Rivestimenti ed Edilizia
  • Ferrise Interni d’Autore
  • Gamax Nails Academy

Vi aspettiamo numerosi!

whatsapp-image-2018-03-12-at-17-29-35


zoriana-stakhniv-347487-unsplash

Nubilato addio…spazio al Bridal Party!

Gli Stati Uniti sono sempre stati precursori di mode e tendenze e nel campo del wedding anche quest’anno hanno introdotto numerose novità.bruno-nascimento-198170-unsplash

Parliamo dell’addio al nubilato per esempio, superato e fuori moda, ridotto ormai ad una serata ricca di “clichè” spesso di poco gusto…

E’ proprio dall’esigenza di ridimensionare i festeggiamenti dell’ultima serata da single, ridandole il giusto significato, che nasce l’idea del “Bridal Party”.

Il Bridal Party è una festa per la sposa, le sue amiche del cuore, la testimone di nozze e le damigelle (se ci sono), una riunione raccolta e confidenziale ma non per questo poco divertente.

Se il tempo lo permette, la location ideale è senz’altro all’aria aperta, un bel picnic o una giornata al mare ricaricano il morale e alleggeriscono un po’ la tensione dei tanti preparativi. Una bella idea potrebbe essere senz’altro un party in piscina magari in un agriturismo o comunque in un posto che garantisce un po’ di privacy.john-canelis-315713-unsplash

 

the-digital-marketing-collaboration-54296-unsplashSe il tempo non fosse alleato tanti sono i locali che offrono soluzioni ideali, arredamento romantico e privé che garantiscono una certa intimità. Qualche ora in un centro benessere per un massaggio e qualche piccolo trattamento potrebbero essere un’apprezzata soluzione in caso di brutto tempo. Tante sono le Spa che offrono infatti pacchetti convenienti e appetibili.

 

Stuoie, cuscini, plaid, sdraio, ma anche piccoli tavolini e sedie comode. Tante cose buone da mangiare e da bere se volete organizzarlo in stile buffet oppure thè, caffè, succhi, frullati, dolcini, cupcakes, torte se volete organizzarlo stile merenda pomeridiana.

kaizen-nguy-n-274069-unsplashPotete scegliere di avere un intrattenimento musicale dal vivo se organizzate un party in piscina o una postazione karaoke per fare magari qualche video divertente se organizzate in un locale. Sistemare un box per foto tessera con travestimenti per qualche ricordo spiritoso magari da regalare anche alle ospiti potrebbe rappresentare il momento goliardico della giornata oppure organizzare piccoli laboratori: di fai da te, di nail art, di cucina o pasticceria, di ceramica, se i gusti delle vostre invitate tendono verso la creatività. Insomma potete veramente sbizzarrirvi, tutto quello che è relax e divertimento è ben accetto.

La data ideale per organizzare un Bridal Party è senz’altro almeno un mesetto prima del matrimonio, se avete tutto sotto controllo grazie ad un’agenda matrimoniale ben organizzata, è il giusto modo per prendere fiato e svagare. Conosciamo però temerarie che lo hanno organizzato per il giorno prima del matrimonio!

Siamo sicuri di avervi dato qualche piccolo spunto per rendere il vostro “addio al nubilato” diverso e all’insegna della semplicità e del buongusto.

 

 

 

 

 

 

 

 


gift-bags-2067663_1920

Wedding Bag: quel tocco in più per il tuo matrimonio!

I modi per personalizzare un matrimonio sono infiniti; varie le idee che si sono affermate negli anni e molte le novità anche in questo 2018.

Tra le tante, una che ci ha colpiti per originalità e utilità è la Wedding Bag.

La wedding bag è una piccola busta dedicata agli invitati che può contenere accessori utili al ricevimento e in alcuni casi può addirittura fungere da bomboniera.

Questi oggetti possono essere personalizzati con il nome degli sposi e con la data dell’evento ed essere adattati all’ospite a cui si rivolgono, alla stagione in cui si svolge il matrimonio o al tipo di location destinata al ricevimento.

Alcuni degli oggetti più ricorrenti che si possono trovare nelle wedding bags sono:

–    Cono portariso o porta petali

–    Libretto della messa o della cerimonia

–    Coccarda per la macchina

–    Pacco di fazzoletti

potete essere originali inserendo anche una cartina o delle indicazioni su chiesa e location ricevimento qualora gli invitati non le conoscessero.

Se il matrimonio si svolge in primavera o d’estate si può pensare di inserire:

  • Bottiglietta d’acqua
  • Ventaglio
  • Salviettine rinfrescanti o flaconcino di acqua termale spray
  • Salviettine anti-zanzare
  • Occhiali da sole low-cost

Se il matrimonio si svolge in autunno o in inverno potete optare per:

  • Crema per mani e labbra
  • Scaldamani
  • Piccolo ombrellino o impermeabile monouso
  • Stelline scintillanti o mini fiaccole

Se il matrimonio si svolge al mare una buona idea potrebbe essere inserire:

  • Infradito monouso
  • Cappellini per il sole

Se il matrimonio si svolge in montagna abbiate un’occhio di riguardo alle temperature aggiungendo:

  • Guanti e paraorecchie
  • Plaid o mantellina

Per le invitate donne saranno graditi:

  • Gancio portaborse
  • Specchietto
  • Salvatacchi
  • Mini set cucito

Per gli invitati uomini ricordate:

  • Spugnetta lustra scarpe
  • Pettine
  • Macchina fotografica monouso

Per gli invitati più piccoli saranno apprezzati:

  • Matite colorate e libro da colorare
  • Caramelle
  • Succo di frutta o piccola merenda
  • Macchinina per i maschietti
  • Piccola bambolina per le femminucce
  • Album e figurine
  • Bolle di sapone

Per la wedding bag con funzione di bomboniera invece si può inserire l’oggetto che si vuole regalare a ricordo della giornata magari corredato da un piccolo bigliettino di ringraziamento o da un messaggio personalizzato.

Vediamo qualche idea di bomboniera da inserire nella wedding bag:

  • Piccola piantina o bonsai
  • Mini vasetti di marmellate, di miele o di specialità tipiche
  • Prodotti artigianali o equo solidali
  • Bottigline di vino o aceto balsamico personalizzate
  • Chiavetta Usb con foto e immagini della giornata
  • Scatolina mista di confetti particolari e di vari gusti

Le wedding bags possono essere consegnate a casa degli sposi, all’ingresso in chiesa o all’ingresso della sala ricevimento, dipende dallo scopo che hanno.

Sono personalizzabili oltre che per il contenuto anche per l’estetica esteriore che potrebbe avere un tema proprio o seguire il tema principale del matrimonio.

C’è veramente da potersi sbizzarrire senza porre limiti alla propria fantasia.

L’unica cosa che conta veramente è che siano realizzate col cuore!


zoriana-stakhniv-347480-unsplash

La fede nuziale…origini e significato

Il simbolo per eccellenza del matrimonio è senza dubbio la fede nuziale diventata nel tempo simbolo indissolubile di questo legame unico e speciale.irina-kostenich-555449-unsplash

La sua forma sferica perfetta è facilmente accostabile alla perfezione dell’unione tra due persone innamorate che si fondono in un unico essere.

La tradizione vuole che la fede sia realizzata in oro, metallo simbolo per eccellenza di eternità e che si porti all’anulare della mano sinistra.

Sull’origine di questa usanza esistono due versioni differenti;

la prima è quella legata ad un antico rito matrimoniale della liturgia cattolica nel quale il celebrante proclama la formula trinitaria, contemporaneamente tocca le prime tre dita della mano sinistra di ogni sposo e nel quarto inserisce l’anello benedetto;

la seconda, molto più romantica, narra che ai tempi degli egizi questi avevano individuato che dall’anulare della mano sinistra partisse la “vena amoris” e che risalendo fino al cuore trasportasse i sentimenti, legare quindi questo dito garantiva la fedeltà del coniuge.

Non per tutte le culture però si usa lo stesso dito e la stessa mano; presso molti popoli del Nord Europa e presso alcuni paesi dell’America latina la fede si porta all’anulare della mano destra e in Inghilterra in passato addirittura al pollice!

sweet-ice-cream-photography-413305-unsplashLe fedi, per scaramanzia, devono essere acquistate dallo sposo, come ultimo regalo prima del matrimonio, non si acquistano insieme all’anello di fidanzamento, non vanno indossate prima del matrimonio, devono essere portate all’altare da un bambino o dal testimone maschio dello sposo su un cuscino affinché possano essere benedette dal celebrante prima di essere indossate ed il cuscino, se si vuole rispettare la tradizione, dovrebbe essere della stessa stoffa del vestito della sposa o dello stesso colore o dello stesso stile.

Come per tutto il resto anche nella scelta delle fedi il gusto personale degli sposi è considerato sacro ed è per questo che si sta diffondendo sempre maggiormente l’uso di anelli diversi dai tradizionali, eccone alcuni tipi:

. la Ebraica, in filigrana smaltata e perline;

. la Umbra, su cui è inciso il volto di una donna o una coppia separata da un mazzo di fiori;

. la Ossolana, sulla quale vengono incisi quattro simboli beneauguranti: una stella alpina a simboleggiare purezza, del grano saraceno per augurare prosperità, dei nastri intrecciati affinché l’unione possa essere duratura e delle mezze sfere in augurio di prosperità;

. la Unica, nella quale è incastonato un diamante;drew-coffman-100876-unsplash

. la Francesina, più sottile della classica;

. la Bicolore, due cerchi di oro giallo e bianco intrecciati tra loro;

. la Mantovana, più spessa, alta e pesante della classica;

. la Platino, estremamente cara e poco usata.

Esistono vari modelli di fedi per peso (che può variare dai 3 ai 16 gr.), materiale e modello ma quella più usata è senz’altro la Classica, tonda e smussata.

Ad ognuno la propria scelta ma quello che conta di più secondo noi è il valore che si nasconde dietro quel cerchietto d’oro e quella promessa.